Domenica, 23 Luglio 2017

Lettera del presidente

Mauro BanteCarissimi amici,
lo scorso anno iniziavo il lavoro come nuovo Presidente del Gruppo di generosi volontari che permettono la realizzazione della nostra Festa Patronale e debbo esprimere tutta la mia riconoscenza a tante persone che hanno lavorato instancabilmente perché ciò avvenisse nel modo migliore. Grazie anche al nuovo direttivo che si è adoperato perché i propositi che avevamo, di rendere la nostra festa sempre più un momento di Comunità dove tutti potessero sentirsi a casa loro e dove i giovani fossero i primi protagonisti di questo rinnovamento, divenissero una realtà.
La festa dello scorso anno è stato un successo da tutti i punti di vista e di questo siamo molto fieri, ma nello stesso tempo consapevoli che ogni cosa può e deve essere sempre migliorata. Per questo guardiamo con fiducia alla prossima Festa di S. Croce, che giunge quest’anno alla sua 56.a edizione, sarà sicuramente bellissima e ricca di eventi, ma ancor più dovrà essere un evento da cui nessuno si debba sentire escluso, a partire dai più deboli e da coloro che normalmente la nostra civiltà frettolosa tende ad emarginare.
Quest’anno ci sono due ricorrenze particolari che vogliamo non passino inosservate nella nostra Festa Patronale: l’Anno Santo della Misericordia, che Papa Francesco ci ha voluto donare, e il quarantennale della presenza salesiana a S. Croce, un dono messo a servizio di tutti a partire dai più giovani. Troveremo il modo perché questi due eventi abbiano un posto privilegiato all’interno della nostra festa.
Non mancheranno, come di consueto, gli eventi musicali, tutti di ottimo livello nella proposta di quest’anno: dalla conferma della Diapasonband, all’esibizione dei QueenMania, un tributo ai Queen di livello europeo, a quella di Marco Ligabue, fratello di Luciano ed autore e interprete di canzoni che affrontano tematiche di impegno sociale, e poi molto, molto altro!
Ci saranno ovviamente la pesca, la lotteria ed una ricca proposta gastronomica nei nostri stand, con l’apporto dei nostri collaudati cuochi; ma potremo gustare anche proposte culturali: la riproposta della Mostra sulla dimensione umana di Maria nell’arte, le mostre di vari pittori ed espositori, gli eventi legati alle due ricorrenze sopra citate, ma... non vi anticipo altro.

Non mi resta che invitarvi tutti, numerosi ed entusiasti come sempre, a vivere insieme questo evento.

Un arrivederci a settembre con l’augurio di una felice estate.

 

Il Presidente
del Gruppo Festeggiamenti